Housing Sociale a Trapani: elementi per la gestione dei siti web di progetto

Si terrà mercoledì 10 giugno alle 15 il webinar volto ad approfondire importanti elementi tecnici e comunicativi per l’utilizzo delle piattaforme web del progetto di housing sociale “SohoViaPantelleria”, che prevede la realizzazione di 22 nuovi alloggi sociali situati in un edificio condominiale di via Pantelleria. Il progetto realizzato dall’Istituto autonomo Case Popolari d’intesa con il Comune di Trapani con il finanziamento dell’Unione Europea e del PO Fesr Sicilia 2014/2020 nell’ambito dell’Azione 9.4.1, prevede “Interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e di recupero di alloggi di proprietà pubblica dei Comuni e ex IACP per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali” e “Interventi infrastrutturali finalizzati alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi ”.

Il workshop online, sarà guidato dall’ingegnere Maria Giovanna Loggia, esperto in Ingegneria telematica.

PROGRAMMA
Creazione di un sito web (def. Hosting, Dominio, CMS)
Gestione di un sito web
Il pannello di controllo (dashboard)
Tipi di utenti
Struttura e creazione di pagine ed articoli
Categorie e Tag
Approfondimento: le caratteristiche del sito www.sohoviapantelleria.it
Approfondimento: le caratteristiche del sito www.socialhousingamabilina.it
Approfondimento: le caratteristiche del sito www.alcamoediliziasocialesostenibile.it

Progetto Soho via Pantelleria: ecco il bando per l’assegnazione degli alloggi a canone sociale

E’ stato pubblicato il 27 maggio 2020, sul sito del Comune di Trapani e sul sito dell’IACP di Trapani il bando l’avviso e il modello di domanda per l’assegnazione degli alloggi a canone sostenibile siti in via Pantelleria, 45 (TP) – Complesso residenziale Palazzina B riqualificati a valere delle risorse del P.O. FESR SICILIA 2014/2020 in favore di soggetti versanti in situazioni di fragilità socio- economica.

Possono partecipare alla selezione i soggetti appartenenti alle seguenti categorie fragili per ragioni economiche e sociali, individuate dal Decreto dell’Assessore regionale alle infrastrutture e mobilità del 05/12/2011, residenti nel Comune di Trapani al momento della pubblicazione del presente avviso e con un nucleo familiare anagrafico, stante l’ampiezza degli alloggi da assegnare, non superiore a 4 unità:

– Anziani in condizioni sociali ed economiche disagiate che hanno superato il 65° anno di età alla data di presentazione della domanda per la concessione del beneficio; nel caso di coniugi tale limite deve essere posseduto da almeno uno dei due coniugi;
– Soggetti sottoposti a procedimenti esecutivi di rilascio, intimati esclusivamente per finita locazione da non oltre un anno.

I soggetti appartenenti alle categorie di cui sopra devono, inoltre, possedere alla data di pubblicazione del presente Avviso altri requisiti soggettivi, che dovranno essere mantenuti fino alla data della verifica da effettuarsi da parte del Comune di Trapani e l’Istituto autonomo per le case popolari di Trapani.

Le istanze, corredate della documentazione richiesta, dovranno pervenire entro il termine di 45 giorni dalla pubblicazione dell’allegato Avviso (entro il 10 Luglio 2020) mediante le seguenti modalità di consegna:

Brevi manu o mediante servizio postale all’Ufficio protocollo del Comune di Trapani – Servizi Sociali, sito in Via Erodoto n. 1 C.A.P 91100 (Tp). Farà fede il timbro postale apposto dall’Ufficio Protocollo o dall’Ufficio Postale;
Mezzo P.E.C all’indirizzo: servizi.sociali@pec.comune.trapani.it.
La documentazione dovrà pervenire in busta chiusa e recare all’esterno, oltre all’intestazione del mittente e del destinatario, la seguente dicitura: “Avviso Pubblico per l’assegnazione degli alloggi a canone sostenibile siti in Via Pantelleria, 45 – Complesso Residenziale Palazzina B – Trapani”.

Per maggiori informazioni/chiarimenti è possibile rivolgersi al Responsabile del Procedimento Ufficio Servizi Sociali del Comune di Trapani:

Dott.ssa Francesca Billeci – Istruttore Direttivo Assistente Sociale
Email: Francesca.billeci@comune.trapani.it

Tel. 3666789975 (Sig. Maria Stella Genna – Referente Ufficio Politiche Abitative – Comune di Trapani).

Il ruolo dell’Unione Europea ed il POFESR

L’Unione Europea fornisce finanziamenti per un’ampia gamma di progetti e programmi nei settori più diversi tra cui lo sviluppo urbano e regionale, occupazione e inclusione sociale.

Il periodo 2014-2020 pone la dimensione urbana al centro della politica di coesione. Almeno il 50% dei fondi del FESR per questo periodo sarà investito nelle aree urbane. 

La programmazione regionale 2014-2020 del FESR in Sicilia inserisce tra i principali obiettivi la promozione dell’inclusione sociale e lotta alla povertà, attraverso una pluralità di azioni, tra cui il sostegno all’ampliamento dell’offerta di alloggi sociali e la qualificazione dei servizi ad essi dedicati, soprattutto, nei contesti sub-urbani caratterizzati da persistente marginalizzazione.

Con D.A. del 6 aprile 2017, pubblicato nella GURS in data 12 maggio 2017, è stata approvata la circolare con la quale si promuove la presentazione di proposte progettuali da parte degli II.AA.CC.PP. della Sicilia.

Il progetto, quindi, fa parte dell’azione 9.4.1 dell’asse 9, la quale intende promuovere “Interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e di recupero di alloggi di proprietà pubblica dei Comuni ed ex IACP per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali. Interventi infrastrutturali finalizzati alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi”. Essa non è soltanto concepita secondo la dimensione architettonica, ma considera fondamentali l’insieme degli aspetti sociali, economici ed urbanistici che denotano e qualificano le aree oggetto di degrado fisico, ambientale e sociale.

Pertanto si tratta di PINLO (Piano Integrato Locale), il quale segue un approccio di tipo integrato e multidisciplinare, orientato al miglioramento delle condizioni dell’abitare delle fasce a rischio di marginalizzazione attraverso il soddisfacimento dei nuovi bisogni abitativi e di riqualificazione urbana connessi. Al suo interno si trovano azioni volte ad affrontare problematiche di natura socio-sanitaria, socio-culturale e socio-educativa.